Home Dicono di noi Chiacchierando in cucina con Laura, abbonata SecondChef

Chiacchierando in cucina con Laura, abbonata SecondChef

di SecondChef

Gli abbonati SecondChef raccontano la loro esperienza: un box che ti arriva direttamente a casa pieno di ingredienti freschissimi e già dosati di sicuro ti svolta la giornata.

Ciao Laura.

Ci hai detto che sei cresciuta in una famiglia in cui “mangiare” non era semplicemente mangiare, ma un’occasione di incontro. Un momento per stare tutti insieme, insomma. Qual è il ricordo più bello che hai da bambina a tavola?

Ricordo che per Natale venivano a casa nostra gli zii con i miei 12 cugini, tutti di diversa età. Gli adulti sedevano al tavolo principale e noi piccoli ad uno a parte. Durante il pasto giocavo, correvo e a volte andavo da mio papà, al tavolo dei grandi, e mi divertivo ad assaggiare qualche cosa dal suo piatto e dopo cena, quando tutti giocavano a carte, lui mi faceva vedere le sue.

Dopo il tuo matrimonio, la tua vita ha preso un ritmo diverso: nuovi impegni, nuovi orari, nuove abitudini. La condivisione di bei momenti a tavola tutti insieme ti è mancata fin da subito?

Si, in particolare durante i periodi di festa, quando eravamo in pochi in famiglia e non si festeggiava neanche insieme, ma anche la domenica quando gli amici mi dicevano di avere l’impegno di pranzare dai genitori o dai suoceri. Avevo delle aspettative che venivano deluse. Lo dicevo a mio marito che non ha potuto farci molto, o forse sapeva di non poter intervenire più di tanto.  Ed ogni anno sentivo questo peso crescere.

Come hai incontrato SecondChef?

Ho letto la descrizione del servizio in un articolo, ma ci ho messo del tempo per fare il collegamento tra l’opportunità offerta e la possibilità di risolvere il problema di non riuscire a stare a tavola in famiglia, come ho sempre voluto.

In cosa SecondChef ti ha maggiormente dato una mano?

Mi ha aiutato a spostare l’attenzione dalla mancata sensazione di avere la mia famiglia intorno a me, al prendere in mano la situazione per creare una situazione familiare ideale.

E tuo marito come l’ha presa? Ha accolto l’idea con entusiasmo o all’inizio era un po’ più diffidente?

All’inizio era diffidente, non considerava la tavola come un posto in cui riunirsi perché non è cresciuto così. Poi ha iniziato a mangiare bene e a variare e alla fine è stato felice di vedermi più serena. Tutto questo, unito alla qualità degli ingredienti che SecondChef ti porta a casa, l’ha convinto.

Ci racconti la vostra prima volta con SecondChef?

In realtà è stata una partenza particolare e un po’ “sui generis.  Ho dovuto anticipare il parto della mia prima gravidanza e quindi la scatola è arrivata dai miei suoceri, che hanno messo tutto da parte in freezer! Appena rientrati a casa nostra con la bimba ho tirato fuori gli ingredienti e mi sono messa al lavoro. Era anche un bel modo per distrarmi!

Grazie Laura!

L’idea di rispondere alle nostre domande e diventare protagonisti come Laura, vi stuzzica? Scriveteci!

TI POTREBBE PIACERE

Lascia un commento