Home Idee ai fornelli La gestione degli avanzi per un Natale senza sprechi

La gestione degli avanzi per un Natale senza sprechi

di SecondChef
avanzi di natale

Ogni anno la stessa storia: non è facile regolarsi con i quantitativi dei cibi durante le feste, si tende a strafare e poi ci si ritrova dopo Natale con il frigo pieno di avanzi. Ecco come gestirli al meglio!

Se c’è una cosa che in cucina davvero non ci piace sono gli sprechi. Ecco perché quello degli avanzi è un tema che ci sta particolarmente a cuore.

Se avete un po’ di avanzi (ma non tantissimi) potete conservarli in frigo e riportarli in tavola magari con qualche gustosa variante nei giorni seguenti.

Come conservare gli avanzi in frigo

Il cibo avanzato va messo in frigo entro due ore dalla preparazione. La regola è di non conservarlo mai nel contenitore in cui è stato cotto o in cui è stato portato in tavola. Gli avanzi in frigo vanno generalmente consumati entro due giorni.

Se gli avanzi sono davvero tanti l’unica soluzione è surgelare tutto.  Seguendo questi semplici step potrete dire addio agli sprechi e gustarvi nelle prossime settimane le vostre ricette natalizie, perfettamente conservate.

Come conservare gli avanzi in freezer

Assicuratevi che gli avanzi siano perfettamente freddi e divideteli in piccole porzioni, in modo che siano facili da dosare e da riutilizzare. Conservateli in contenitori ermetici puliti e trasparenti, in modo che possiate vederne il contenuto.

Per riportare in tavola gli avanzi di Natale surgelati potete utilizzare il microonde, l’acqua calda o semplicemente, se non avete fretta, metteteli in frigorifero per uno scongelamento più lento ma anche più sicuro.

TI POTREBBE PIACERE

Lascia un commento