Home Dicono di noi La conservazione dei nostri piatti spiegata bene!

La conservazione dei nostri piatti spiegata bene!

di SecondChef
Conservazione freddo box piatti pronti

Alcune delle domande che ci fate più spesso riguarda la conservazione dei nostri piatti.
Come fanno a durare fino a 15 giorni nel frigorifero senza additivi chimici? E la pasta dopo tutto quel tempo, sarà al dente? Sarà buona? E la cotoletta come fa a rimanere tenera se va al microonde? Ci sono conservanti?

Ecco tutte le nostre risposte!

🍃 Durano a lungo grazie all’ATM (atmosfera modificata). Il segreto dei nostri piatti è nel confezionamento in atmosfera protettiva: i piatti vengono cucinati freschi dai nostri Chef, messi in vaschetta e sigillati. All’interno delle confezioni esiste un’atmosfera diversa da quella ambientale, che limita o rallenta la moltiplicazione della flora batterica. Quando si fora la pellicola, o si rimuove, è come se il tempo “ripartisse”.

🍗 Il Sapore resta intatto senza pastorizzazioni. Molti piatti pronti sul mercato sono surgelati, o hanno durate molto lunghe, anche di 1 mese. Come è possibile? Dopo essere stati cucinati, sono stati portati a 80° e poi raffreddati molto velocemente in abbattitore. Questo processo di pastorizzazione allunga il ciclo di vita, ma riduce drasticamente il sapore! La nostra scelta invece è di prediligere il gusto e conservare al meglio anche le proprietà nutritive degli alimenti.

🥘 Non ci sono conservanti né additivi chimici aggiunti: scegliamo con cura gli ingredienti che compongono i nostri piatti, cucinati per te da cuochi professionisti e poi subito confezionati. Non c’è bisogno di aggiungere nulla: la genuinità e il sapore sono quelli tipici della nostra cucina.

🌡 Le nostre vaschette vanno in Microonde e in Forno. Quasi tutti i nostri piatti prima di essere consumati vanno “rigenerato”, ovvero scaldati! Si può scegliere il microonde o il forno tradizionale, o addirittura scaldare in padella il contenuto della vaschetta. Il metodo più veloce è sicuramente il primo: basta bucherellare la pellicola con la forchetta e metterlo in microonde per pochi minuti, questo mantiene l’umidità della ricetta originale, mantenendo la cremosità delle salse, la cottura della pasta e la croccantezza delle patate al forno!

TI POTREBBE PIACERE

Lascia un commento